© Meti s.a.s. - P.IVA 02945910780 La narrazione al cinema Il libro presenta la narrazione filmica analizzandone il dispositivo cognitivo-emozionale che guida le scelte dell’autore. Partendo dall’analisi del pensiero narrativo – definito da Bruner come il principale strumento conoscitivo attraverso il quale ogni uomo costruisce la propria “esperienza” e la comunica a sua volta all’esterno in forma narrativa – spiega dove e come nascono le scelte narrative che conducono alla costruzione del racconto, che si realizza sempre a partire da regole drammaturgiche “date”, pre-definite già nella Poetica  di Aristotele. Illustra, inoltre, i legami tra il narrato filmico e gli aspetti pedagogici della struttura narrativa finale, la quale, come dimostra la storia del cinema, è sempre legata ai canoni e alle pratiche “rappresentazionali” che la cultura contemporanea propone quali linguaggi e immaginari sociali e culturali – o come oggi accade sempre più spesso interculturali – del proprio tempo, spesso rivolti a formare e educare gli spettatori a temi “scelti”, come dimostrato dal caso analizzato nell’appendice: la saga di Harry Potter. Dal pensiero narrativo alla rappresentazione filmica www.metionline.com  Teresa Biondi Libro in brossura I edizione formato  15x21 cm pgg.  200 ISBN  9788864840093 anno 2012 genere saggistica stato disponibile prezzo  € 16,00 POSSIEDI UNA LIBRERIA? Vuoi essere informato su tutte le nostre novità attraverso un canale a te dedicato? Meti Edizioni - 9788864840093