© Meti s.a.s. - P.IVA 02945910780 Questo campo fa schifo I giovani rom alle fermate degli autobus o sui vagoni della metropolitana sono uno dei simboli della pericolosità associata agli “zingari”, ma sono ritratti anche come vittime del degrado dei campi-nomadi e di una “cultura” che non ne rispetterebbe diritti e desideri. Il volume, una ricerca etnografica di due anni in un campo nel quartiere Magliana a Roma, vuole sfidare queste rappresentazioni documentando la quotidianità, i sogni e le limitazioni di un gruppo di adolescenti. Questi giovani vivono il confronto con i coetanei nelle scuole, nelle cattedrali del consumo e del divertimento che costellano la periferia e nelle relazioni virtuali dei social network, ma la loro transizione verso l’adultità è segnata dal rapporto con le norme sociali improntate ai valori della “vergogna” e dell’onore che nello spazio separato del campo sono rinforzati dal controllo costante dei co-residenti. Mentre fra i container si nascondono desideri e storie d’amore clandestine, le loro traiettorie si costruiscono attraverso network comunitari che li avvicinano ad altre metropoli europee e agli Stati Uniti, senza alcun radicamento a Roma che non sia limitato allo spazio esclusivo del campo- nomadi. Un’etnografia dell’adolescenza rom fra periferie e scenari globali www.metionline.com  Ulderico Daniele Libro in brossura, illustrato I edizione formato  14,5x20,5 cm pgg.  384 collana  Antropografie ISBN  9788864840109 anno 2013 genere saggistica stato disponibile prezzo  € 23,00 POSSIEDI UNA LIBRERIA? Vuoi essere informato su tutte le nostre novità attraverso un canale a te dedicato? Meti Edizioni - 9788864840109